fbpx
Shopping

Apple – sostituzione batteria iPhone a soli 29€

5 gennaio 2018
batteria iPhone

Batteria iPhone: se il vostro iPhone dà problemi per quanto riguarda la durata della batteria, allora potrete richiedere la sostituzione Apple della stessa per soli 29€. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Batteria iPhone – come richiedere la sostituzione?

Recentemente Apple, la casa madre degli smartphone più venduti al mondo, ha fatto una notevole ed interessante dichiarazione.

Infatti avrete sicuramente sentito parlare, magari dai vostri amici, magari è successo proprio a voi, del nuovo problema che appunti gli utenti Apple stanno riscontrando con i loro iPhone.

In particolare, il problema riguarda il rallentamento del funzionamento dei dispositivi più vecchi.

Infatti Apple è stata attaccata in quanto la sua decisione presa in merito alla questione di cercare di rallentare gli iPhone più vecchi per poter garantire il miglioramento dell’autonomia è risultata inadeguata.

Così da un semplice attacco, si è arrivati addirittura a minacce, denunce ed anche cause legali.

Dall’altra parte Apple, con un comunicato ha pensato bene di poter offrire assistenza a coloro che riscontrano questo problema.
In particolare ha deciso e comunicato di offrire la sostituzione della propria batteria con una nuova.
La sostituzione avverrà quindi con un prezzo stracciato, ovvero di soli 29 € invece degli 89€ previsti da listino.
Quindi con uno sconto di ben 60€.

Questo tipo di sostituzione potrà essere richiesto da tutti coloro che possiedono i modelli di iPhone. Ovvero dal 6 in poi ma solamente i più vecchi, quindi iPhone 6, 6S e 7.

Infine l’azienda americana ha anche annunciato di star per pubblicare un aggiornamento del sistema iOS con una funzione integrata che consenta di monitorare lo stato della propria batteria e quindi verificare da soli se è il caso di provare a sostituirla.

Per poter fissare anche tu un appuntamento con i tecnici e usufruire della promozione, collegati a questa pagina.

Sarà possibile approfittarne fino a fine dicembre 2018.

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn